Casino Squad
Sette E Mezzo Online

Sette e mezzo, guida completa

Gioco antico, quello del sette e mezzo, e per un po’ italiani capace di suscitare ricordi nostalgici di natali e pasque passate in famiglia.

Sono molte le speculazioni sulla sua invenzione, studiosi delle tradizioni folcloristiche italiane, ne attribuiscono la nascita alla tradizione natalizia partenopea, prima di essersi diffuso in tutta la penisola e nel mondo intero.

Ma quali sono le regole esatte del sette e mezzo?

Lo scopo nel sette e mezzo è semplice, dovrai totalizzare un punteggio superiore a quello del banco, ma senza andare in palazzo, ovvero superare il 7 e 1/2, il banco a sua volta dovrà totalizzare un punteggio superiore o uguale al tuo, per vincere.

Ebbene sì, il banco per vincere non dovrà per forza totalizzare un punteggio superiore al tuo, ma come succede in molti giochi di carte, gli basterà eguagliare il tuo punteggio per vincere.
Il mazzo sarà composto da 40 carte, divise in 4 semi differenti: mazze, denari, coppe e spade.
Eventualmente, nel mazzo francese, la donna, il fante ed il re possono essere sostituiti da 8, 9 e 10.

Ma chi è il banco a sette e mezzo?

Nella versione più comune, il banco lo si fa a turno e la persona che comincia la si sceglie in base a criteri differenti, dalla carta più alta al semplice lo faccio io, tradizione del cugino più prepotente.
In seguito, si stabilisce una posta iniziale, la cosiddetta puntata, che varia da famiglia a famiglia e da tasso alcolico a tasso alcolico, e si comincia il gioco.

Similmente al Blackjack, il banco gioca contro tutti, a turno il giocatore che si trova ad andare contro il banco avrà a disposizione una carta coperta, così come il banco.
In base alla cifra riportata dalla tua carta potrai decidere di chiamare, ovvero chiedere un’altra carta scoperta, oppure no e starti, nel caso in cui avessi un punteggio alto o decidessi di bluffare.
Ebbene si, il bluff nel sette e mezzo è una delle componenti di gioco.

Decidere di starti, magari con una puntata alta, indurrai il banco a pensare che tu stia rappresentando una puntata più forte di quella che hai in realtà.
Altre volte, puoi bluffare perché ti ritrovi un 4 o un 5, per paura di chiamare ed andare in palazzo, ovvero superare il 7 e 1/2, punteggio massimo.

Il banco chiama dopo di te, e anche lui ha le tue stesse possibilità, chiamare o starsi e lo farà in base al punteggio che pensa possa batterti o eguagliarti.
Ricorda, il banco ti batte anche con un punteggio pari al tuo, non deve necessariamente superarti.
Il punteggio massimo lo si raggiunge in due modi:

  1. Raggiungendo sette, con diverse carte che sommate formeranno un sette o una carta singola che raggiunge il sette, più una figura che vale mezzo punto, ovvero una donna un fante o un re.
  2. Con una qualsiasi carta, una figura e la matta.

Cos’è la matta?

La matta è il re di denari, che per convenzione viene chiamato matta.
Questa carta è un po’ il jolly del sette e mezzo
, da sola vale mezzo punto, ma sommata a qualunque altra carta vale sette e se viene sommata ad una figura o ad una carta qualsiasi che non sia una figura più una figura, vale sette e mezzo nel gioco.

Il banco in tal caso per batterti dovrà necessariamente uguagliare il tuo sette e mezzo o avrà automaticamente perso.

La puntata?

Nel sette e mezzo senza piatto, la puntata è libera, ed il tetto massimo è stabilito di famiglia in famiglia, ed anche in questo caso di tasso alcolico in tasso alcolico.
Nella versione più comune, invece, la puntata massima è al piatto, ovvero raggiunge l’ammontare massimo di denaro presente nel piatto che raccoglie, lo ricordiamo, tutte le puntate dei giocatori presenti al tavolo.

Nel caso in cui dovessi vincere, avrai diritto a prendere la somma che decidi di puntare, il cui tetto massimo sarà il piatto; oppure dovrai dare al banco il denaro perso.
Nel caso in cui la puntata dovessero essere al piatto e tu dovessi vincere, avrai sbancato il banco e sarà poi il banchiere a decidere se continuare, mettendo denaro di tasca propria, o fermarsi e terminare il gioco, passando poi il banco alla persona successiva.

Ed il sette e mezzo online?

Adesso che abbiamo spiegato il gioco del sette e mezzo, vediamo la sua evoluzione più comune, quella online.
Nell’era digitale, infatti, anche la tradizione entra nel web e si trasforma in gaming, dove alcune case di gioco online ti danno l’opportunità di rivivere il folklore natalizio tutto l’anno.

Le regole sono simili alla versione senza piatto, ogni giocatore può entrare con una puntata compresa fra quella minima e quella massima diversa in ogni tavolo.
In questo caso il banco è scelto fra i giocatori che si siedono al tavolo e può essere chiunque, all’inizio della partita viene data una carta e chi si ritrova quella più alta diventa il banchiere.

Anche nella versione online puoi bluffare, puntare o fare sette e mezzo, rivivendo in parte le condizioni del gioco contro giocatori reali, che come te, si siedono per fare una bella partita e divertirsi con un gioco che può essere conosciuto da varie persone.

Il sette e mezzo online è una variante di gioco, che contrariamente a quello che si pensa, ha molto a che vedere con la fortuna, ma che come il poker online ed il blackjack, offre la possibilità di trarre valore dalle proprie abilità di gioco.

Ultimi Articoli

Cookie Terze Parti

Cosa sono i cookie di terze parti e la loro importanza

Pubblicato il10 ago 2022
Giocare Gratis

Quattro modi per intrattenersi responsabilmente nei giochi

Pubblicato il10 ago 2022
Nuove Slot Gratis

Cose da ricordare se giochi alle demo gratis

Pubblicato il08 ago 2022

CHILY incredulo sui giochi che sembrano fatti per bambini

Pubblicato il02 ago 2022
Musica Nelle Slot

L’importanza psicologica della musica nei giochi

Pubblicato il01 ago 2022
Casino online
Slot online